giovedì 13 febbraio 2014

Amore, dove mi porti per San Valentino?

Indagini Istat mostrano che ogni anno circa 1 coppia sposata su 3 entra in una grave crisi e si separa. Secondo un sondaggio condotto da “In a Bottle” quest’anno 1 coppia su 3 festeggerà San Valentino alle terme. Non saprei dire se si tratta proprio di quella coppia su tre che sta entrando in una fase di crisi, ma sta di fatto che le coppie sembrano aver bisogno di intimità e relax.

Belle le terme, condivido. Se avete bisogno di staccare per un paio di giorni dalla routine quotidiana, probabilmente un weekend alle terme è la scelta più azzeccata che possiate fare, a meno che non vi dia fastidio l’acqua troppo calda, non siate ipertesi e non siate turbati dall’avere addosso soltanto le mani di un’estranea ed un piccolo asciugamani.

O dal vedere che il vostro partner ha addosso soltanto le mani di un’estranea ed un piccolo asciugamani.

In quel caso potreste tornare più stressati di prima.

Io, nella mia ingenuità, ho pensato che la scelta fosse dettata semplicemente dal desiderio di staccare la spina per un paio di giorni, ma vediamo insieme le motivazioni delle coppie consultate nel sondaggio:

“Perché hanno optato su un soggiorno alle Terme? Quasi 1 coppia su 2 (47%) lo giustifica con la possibilità di trovare relax e benessere psicofisico (24%) e l’opportunità per dare nuova linfa al desiderio fisico dell’altro (23%). Il 19% sceglie le Terme perché favoriscono il “tete a tete” che aumenta così la possibilità di ascoltare le esigenze dell’altra persona (21%) e scoprire lati del carattere sopiti (13%) o desideri nascosti (14%).  In definitiva quello che gli innamorati italiani si aspettano di trovare alle Terme sono l’intimità di coppia (34%), la fiducia (32%), l’ascolto reciproco (31%), il confronto (29%), la gratificazione (23%) e l’equilibrio(21%).

Mi chiedo: non saranno obiettivi un tantino esagerati per un weekend alle terme? Magari non è neanche un weekend, è solo un pomeriggio…

A meno che le piscine termali non siano piene di Acqua Santa, la vedo un po’ difficile…

Ok, magari adesso sembrerà che voglia tirare acqua al mio mulino, ma se ho costruito questo mulino è perché ci credo quindi… va bene il relax, va bene l’intimità, va bene pure quel pizzico di sensualità tra i vapori del bagno turco… ma forse per l’ascolto reciproco, il confronto, la fiducia, la riscoperta dell’altro e l’equilibrio di coppia sarebbe il caso di fare anche qualcosa di diverso…

Lo dico?

Lo dico?


Lo dico!

Perché non una bella consulenza di coppia?

E voi direte: vuoi mettere la comodità di avvoltolarci in un morbido accappatoio e stordirci tra i vapori aromatici convincendoci che va tutto bene fino alla prossima lite o al prossimo “no” a letto, con la fatica di guardarci “davvero” e riflettere insieme su dove stiamo andando e come?

No, assolutamente. Ci mancherebbe. Andare a cercare il benessere alle terme è sicuramente più facile.

Tentare di portare il benessere delle terme nel vostro cuore un po’ meno. Però vale la pena provarci.

Per l’occasione, ho deciso di fare a tutte le coppie il mio personale regalo di San Valentino, potete vederlo sul mio sito www.valentinabovio.it


E voi, che programmi avete per San Valentino? Lascia un commento!

Nessun commento:

Posta un commento